Da ATS PAVIA: indicazioni per le imprese per l’utilizzo dei test rapidi

Da ATS PAVIA: indicazioni per le imprese per l’utilizzo dei test rapidi

Da Ats Pavia

Da Ats Pavia per il Contrasto e il Contenimento della Diffusione del Virus Covid-19 per le aziende, le indicazioni all’utilizzo Test Antigenici Rapidi.

La finalità del seguente documento è fornire alle imprese del territorio pavese indicazioni pratiche nella gestione di alcune misure importanti per la prevenzione della diffusione dell’infezione da coronavirus.

Il documento viene condiviso all’interno dell’Organo Territoriale per il Coordinamento delle attività di Prevenzione e Vigilanza in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro ex art. 7 del Decreto Legislativo 81/2008, della provincia di Pavia.

TEST ANTIGENICI RAPIDI

Riferimenti normativi

Circolare del Ministero della Salute n. 31400-29/09/2020-DGPRE-DGPRE-P
Delibera Regione Lombardia n. 3777 del 03 novembre 2020
D.G.R. n. XI/3131 del 12 maggio 2020

Premessa

I test antigenici rapidi, rispondenti ai requisiti previsti dalle citate normative, sono da considerarsi strumenti potenzialmente utili soprattutto per le indagini di screening.

Analogamente ai test molecolari, i test antigenici rapidi sono di tipo diretto, ossia valutano direttamente la presenza del virus nel campione clinico.

I test antigenici rapidi servono prioritariamente per rendere più rapidi:

  • l’identificazione dei positivi tra soggetti sintomatici
  • il testing nei casi sospetti
  • il testing nei contatti.

Tali test non hanno caratteristica di obbligatorietà in base alle normative ad oggi vigenti (si raccomanda l’uso del consenso informato).

Indicazioni 

Nel caso di utilizzo dei test antigenici in modalità di screening, per i soggetti per cui si rileva la positività, è necessario che l’esito venga confermato da tampone molecolare.
Il medico competente deve provvedere all’inserimento in sMAINF del caso sospetto (vedi istruzioni al link: www.ats-pavia.it/mainf), e alla sorveglianza sanitaria attiva del soggetto fino all’esito del tampone molecolare.

In caso di positività anche al tampone molecolare, l’azienda farà riferimento al protocollo già in essere elaborato da ATS Pavia (ALLEGATO A).

Si precisa che i relativi costi non sono in carico al SSR, anche l’esecuzione di test molecolare di conferma deve essere offerta senza costi aggiuntivi per il lavoratore (prenotazione a carico del datore di lavoro).

Documento redatto a cura della UOCPSAL – ATS Pavia

Scarica il Protocollo Covid-19 per le Aziende – PDF
Scarica ALLEGATO A – PDF